Milan, nel 2014 perdita di bilancio record: negli ultimi 10 anni ‘bruciati’ 360 milioni

Casa Milan (Getty Images)
Casa Milan (Getty Images)

Martedì 28 aprile sarà una giornata importante a Casa Milan. Avverrà infatti l’annuale Assemblea dei Soci nella quale verrà approvato il bilancio relativo all’esercizio 2014. Tutti sono in attesa di conoscere il passivo che il club farà registrare. Secondo quanto rivelato quest’oggi dal quotidiano Il Giornale, a firma di Franco Ordine, esso si attesterà tra i 50 ed i 60 milioni di euro al netto delle partite fiscali. Il disavanzo sarà coperto da Fininvest, holding che detiene il 99,9% delle azioni del Milan e che presto potrebbe cederne buona parta a dei nuovi soci.

 

Il Sole 24 Ore spiega che le perdita sarà di 91,28 milioni con un patrimonio netto consolidato negativo per 94,2 milioni e debiti finanziari netti che ammontano a 246,8 milioni (10 meno dell’anno precedente). I conti sono peggiorati fortemente. Nel 2013 il rosso era stato di 15,7 milioni e nel 2012 di 6,86. Quella più alta con 69,75 si era verificata nel 2010. Negli ultimi 10 anni il Milan ha accumulato perdite nette complessive per 361 milioni. Solo il bilancio del 2006 si è chiuso in utile (+2,48).

 

I prossimi saranno, infatti, giorni importanti per il futuro societario. Dovrebbero emergere dettagli più concreti per quanto riguarda le trattative che coinvolgono le due cordate interessate all’acquisizione del club di via Aldo Rossi. Una arabo-cinese guidata dal broker thailandese Bee Taechaubol e l’altra al 100% cinese capitanata da Richard Lee, uomo d’affari di Hong Kong. I tifosi sono in attesa, speranzosi di rivedere i colori rossoneri trionfare.

 

Redazione MilanLive.it