Bee Taechaubol (foto dal web)
Bee Taechaubol (foto dal web)

Il Corriere della Sera di oggi è riuscito a strappare in esclusiva le dichiarazioni di Bee Taechaubol, il broker thailandese sulla bocca di tutti per la trattativa serrata con la famiglia Berlusconi per le quote del Milan. Il giorno dopo il quasi accordo con il numero uno rossonero per investire nel 49% del club, mister Bee appare sereno e pronto a raccontare la sua storia personale ed i progetti in tale ambito.

 

Un’infanzia variegata quella di Taechaubol, cresciuto in una famiglia ricca e con l’amore per il calcio: “La mia famiglia è originaria della Cina, è forte nel panorama immobiliare tra Australia e Vietnam, ma io amo investire sulle passioni, come media, tecnologie, gestione di capitali. Tempo fa ho cominciato ad interessarmi alle accademie calcistiche, sto investendo molto perché è un ambito che amo particolarmente. Quando ero piccolo ho vissuto a Sidney per 16 anni, in Australia il calcio italiano è molto seguito. Il Milan è sempre stata una grande squadra, tifavo per Van Basten che era il mio idolo. oggi ho un background di conoscenze economiche e di marketing importanti, voglio sfruttarle per far fruttare bene in Oriente il marchio Milan“.

 

Sulla trattativa serrata con Berlusconi invece, Bee è ottimista: “Mi hanno proposto società di Premier e Championship inglese, ma quando mi metto in testa una cosa la faccio. Il Milan era il mio obiettivo, l’affare è complesso e ancora da definire in molti punti, ma procede al meglio e anche molto rapidamente. Berlusconi è una persona da cui imparare molto, è bello essere diventato suo amico. Galliani e Barbara? Non vorrei parlare di questo, non è mia competenza adesso. Il Milan è un club italiano e rimarrà tale, io voglio solo aiutarlo ad espandersi ed a tornare ai suoi massimi livelli“.

 

Redazione MilanLive.it