Richard Lee (foto dal web)
Richard Lee (foto dal web)

Clamoroso ma vero. Sembrava tutto fatto con Mr.Bee. Il magnate che avrebbe dovuto acquisire una grande fetta della società rossonera. Sia chiaro: non che sia saltato, ma qualcosa di strano c’è. Il presidente Silvio Berlusconi, in mattina, ha infatti incontrato la seconda cordata interessata all’acquisto del Milan, il gruppo che ha come uno dei referenti Mr Lee. L’incontro che si è tenuto ad Arcore, ha spiazzato un po’ tutti. Ecco forse spiegato però il motivo per cui ieri il numero 1 rossonero si è confuso e ha chiamto Mr Bee proprio Mr Lee. Un lapsus che ieri sembrava dovuto all’assonanza dei nomi e che oggi invece potrebbe essere visto con un motivo ben diverso. Silvio Berlusconi non ha ancora preso la sua decisione e nessuno dei due magnati, nessuno dei due gruppi, può ancora sentirsi la vittoria in tasca. In mattinata, si è aperto ufficialmente il secondo fronte della trattativa: il secondo gruppo, composto da tutti imprenditori cinesi, è stato accolto ad Arcore da Silvio Berlusconi.

 

Redazione MilanLive.it