Unai Emery (Getty Images)
Unai Emery (Getty Images)

Una stagione disgraziata come questa può, paradossalmente, portare qualcosa di positivo. Sicuramente in società c’è la consapevolezza di dover rinnovare. Di dover rivoluzionare. Una stagione fallimentare (la scorsa) può essere un caso, due no. Per ripartire c’è bisogno di un allenatore bravo, che dia la scossa. Uno dei nomi più gettonati è quello di Unai Emery. Il mister basco era stato accostato ai rossoneri già la scorsa estate ma poi si scelse Filippo Inzaghi. L’anno scorso ha portato il Siviglia a vincere l’Europa League battendo nella finale di Torino il Benfica. Quest’anno può ripetersi. In semifinale affronterà la Fiorentina, in finale, eventualmente, la vincente della sfida fra Napoli e Dnipro. Sia chiaro però: i contatti non sono stati ancora avviati. Per ora è un’idea, resa più forte dal fatto che Emery si porterebbe dietro un grande attaccante come Carlos Bacca.

 

Ne ha parlato a calciomercato.com il ds del club spagnolo Ramon Rodiguez Verdejo: “Bacca e Emery al Milan? Non c’è nessun contatto con i rossoneri. Emery resta? Ha un contratto con noi. Comunque non è un argomento da affrontare ora“. Giusto. Prima il Milan dovrà sistemare le note vicende societarie e dare la sensazione di voler ripartire. Perchè Emery non ha motivo di venire in una squadra così…

 

Redazione MilanLive.it