Il rigore parato da Diego Lopez (getty images)
Il rigore parato da Diego Lopez (getty images)

Per qualche ora in casa Milan si sono messe da parte le discussioni e le notizie riguardanti Mr. Bee o la cordata dei cinesi per il futuro societario che tanto fa parlare in queste frenetiche giornate. L’attenzione si è spostata sul campo per Napoli-Milan, 34.a giornata di campionato, con la speranza che la squadra di Filippo Inzaghi mostrasse un pizzico di orgoglio e grinta sul campo di una big del nostro calcio attuale.

 

Le speranze si sono spezzate dopo soli 50 secondi: fallo di De Sciglio su Hamsik in area, calcio di rigore e rosso diretto per il terzino, decisione dell’arbitro Mazzoleni per la quale Inzaghi protesterà molto. Milan in dieci per tutto l’incontro, ma tenuto a galla dal solito supereroe solitario Diego Lopez, che ipnotizza Higuain e salva i rossoneri, autori tutto sommato di un primo tempo brillante, culminato con il palo di Bonaventura in una delle rare occasioni concesse dal Napoli.

 

La ripresa è una sinfonia azzurra: Hamsik migliore in campo spedisce dopo tanta sofferenza il pallone dell’1-0 alle spalle di Lopez, che deve arrendersi nel giro di sei minuti anche ad Higuain e Gabbiadini. Un tris che fa male come tante altre sconfitte del passato, anche se resta l’attenuante di aver giocato la partita intera in inferiorità numerica. L’impressione è che a questo Milan giri tutto storto: è il triste epilogo di una stagione maledetta che fortunatamente si concluderà presto.

 

Redazione MilanLive.it