galliani, berlusconi, inzaghi
Adriano Galliani, Silvio Berlusconi e Filippo Inzaghi (foto by acmilan.com)

Luca Serafini, noto giornalista sportivo e tifoso del Milan, è intervenuto nel corso della trasmissione Tutti Convocati su Radio 24 per commentare la situazione del club rossonero tra una squadra che in campionato naufraga e un futuro societario ancora incerto: “Berlusconi ha abbandonato il Milan a sé stesso negli ultimi anni e adesso ha l’ultima occasione per lasciarlo in mano ad una classe dirigenziale nuova che oltre ai soldi abbia anche un progetto, perché il Milan non merita le figure di queste ultime due stagioni. Liberarsi di Galliani costerebbe più di 100 milioni di euro lordi e questo è un debito che qualcuno deve accollarsi“.

 

Si è poi così espresso per quanto riguarda la conferma di Filippo Inzaghi sulla panchina milanista fino al termine del campionato nonostante le bruciati sconfitte delle ultime 3 giornate: “L’umiliazione di un esonero a Pippo a 4 giornate dalla fine non gliela darei. E’ stato un giocatore che ha fatto la storia del Milan, Già il club si è messo alle spalle situazioni come quelle di Seedorf, Pirlo, Gattuso e Ambrosini che sono state storie chiuse in malo modo. L’esonero di Inzaghi costituirebbe un alibi per Berlusconi, Galliani e la squadra, che non se lo meritano. In una situazione così catastrofica sono responsabili tutti allo stesso modo. Sono d’accordo con il fatto che con un allenatore più esperto e capace il Milan avrebbe più punti, ma questa situazione non è nata nell’agosto del 2014. Saponara, Niang e Torres non sono errori di Inzaghi per esempio“.

 

Redazione MilanLive.it