Zvonimir Boban (foto dal web)
Zvonimir Boban (foto dal web)

Zvonimir Boban è stato uno dei centrocampisti più talentuosi degli anni ’90. Il croato con il Milan ha reso al meglio delle proprie possibilità, e anche ieri, durante la partita per l’Expo che si è giocata ieri a San Siro, ha esaltato il pubblico con il suo leggero tocco di palla. Leggero, al contrario dei suoi giudizi su Sky che sono sempre pesanti come sentenze. Boban, intervenuto al processo del Lunedì, ha analizzato il momento del calcio italiano: “Juventus-Real Madrid? Il Real è più forte, la Juventus ha bisogno di due miracoli per passare il turno, c’è troppa differenza fra le individualità in campo. Serve la forza del collettivo, sarebbe una grande cosa per il calcio italiano. È un momento difficile, nelle difficoltà gli italiani dimostrano grande forza. Le squadre italiane hanno perso l’identità italiana: la base sono i giocatori italiani, gli stranieri servono solo per arricchire, questa dovrebbe essere la realtà”.

 

Poi un commento anche su Milan e Inter, provando a capire chi, fra le due, impiegherà meno tempo per tornare a lottare in Europa: “Sicuramente l’Inter. La cessione del Milan? È una situazione assurda, non sono cose da Milan e da Berlusconi. Acquistare il 49% della squadra per me è una cosa davvero stupida”.

 

Redazione MilanLive.it