Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)
Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)

Dopo le voci del potenziale ingresso in società di Bee Taechaubol, si sono scatenate numerose indiscrezioni di mercato. La più clamorosa appare quella di un ritorno in rossonero di Zlatan Ibrahimovic. Grazie alla collaborazione con il fondo d’investimenti Doyen Sports, il Milan potrebbe finalmente ritornare ad operare in sede di calciomercato facendo valere non solo il prestigio del club, ma anche e soprattutto il potenziale economico. Marco Nosotti, intervenuto a Sky Sport 24, ha parlato proprio del presunto contatto tra il Milan e Ibra: “Ritorno di Ibra? E’ un giocatore sempre determinante e di grande professionalità. Lui potrebbe anche abbassarsi lo stipendio per tornare al Milan, ma di quanto?”.

 

Chiaramente le perplessità di Nosotti sono ben fondate, in quanto Zlatan percepisce al PSG uno stipendio annuo netto di circa 15 milioni di euro. Quello dell’ingaggio è sicuramente l’intoppo principale per ritorno dell’attaccante svedese a Milanello, ed è anche per questo che lo stesso Nosotti propone una valida alternativa: Paulo Dybala. L’attaccante argentino attualmente in forza al Palermo, è ormai in rotta con il club e a fine stagione lascerà con assoluta certezza la Sicilia: “Al Milan servirebbe un giocatore già pronto, come per esempio Dybala. Pare infatti che i rossoneri si siano nella trattativa per l’attaccante rosanero”.

 

Redazione MilanLive.it