Emery e Montella (getty images)
Emery e Montella (getty images)

Un valzer di allenatori in Serie A che ha più l’effetto di un domino scatenato; il Corriere dello Sport di oggi parla dei tanti cambi previsti in panchina nella prossima estate, con un minino comune denominatore: tutto dipenderà dalle scelte del Milan, vero punto di partenza nello scacchiere delle panchine italiane a partire da giugno.

 

La decisione del club rossonero in questo momento sembra essere indirizzata su un tecnico straniero come Unai Emery, il basco che sta portando il Siviglia alla seconda Europa League consecutiva. Il profilo piace, la trattativa sarebbe aiutata anche da Doyen Sports. Ma non tramonta la pista ‘italiana’ voluta da Silvio Berlusconi: per il progetto azzurro potrebbe andare meglio Vincenzo Montella, in rotta con la Fiorentina e pronto ad una nuova avventura professionale.

 

Se prevalesse la seconda opzione, si scatenerebbe un caos di panchine davvero intrigante: la Fiorentina andrebbe su Eusebio Di Francesco del Sassuolo, che invece potrebbe ripiegare proprio su Pippo Inzaghi lasciato libero dal Milan. Ma l’attuale allenatore neroverde piace anche al Verona, che dopo un ciclo vincente con Andrea Mandorlini è disposto a cambiare e veder partire l’attuale guida tecnica verso Genova, sponda Sampdoria. Anche Sinisa Mihajlovic farebbe le valigie in direzione Napoli, con lo scontento Rafa Benitez verso un’esperienza estera. Un valzer incandescente scatenato come detto dalle scelte ufficiali di Casa Milan.

 

Redazione MilanLive.it