Domenico Berardi (Getty Images)
Domenico Berardi (Getty Images)

Con la tripletta che ha demolito il Milan, Domenico Berardi è stato incoronato indiscusso protagonista della domenica di campionato appena terminata e su di lui sono subito tornati gli occhi della Juventus, squadra che detiene la metà del suo cartellino. Come riportato dalla redazione di Calciomercato.com, con la prestazione di ieri il classe 1994 avrebbe definitivamente convinto la società bianconera sulle sue potenzialità e il direttore generale Giuseppe Marotta sarebbe pronto a parlare con il club neroverde per riscattare interamente il ragazzo. Un accordo stipulato in passato prevede, infatti, che la Juve possa esercitare il diritto di riscatto fissato a 15 milioni di euro entro il 30 giugno. Passata tale data, però, il Sassuolo potrebbe anche decidere di alzare le proprie pretese o ascoltare offerte provenienti da altre squadre. La Vecchia Signora, dunque, avrebbe anche una certa fretta di chiudere l’affare, ma a rallentare tutto ci sarebbe il fatto che i bianconeri hanno praticamente chiuso i discorsi per Paulo Dybala e Simone Zaza, andando a completare il reparto offensivo della truppa di Massimiliano Allegri.

 

Con una concorrenza così agguerrita per ritagliarsi uno spazio importante, Berardi potrebbe anche non accettare il ruolo di panchinaro o comprimario propostogli dalla Juventus e allora si aprirebbero inaspettati scenari di mercato. Sempre secondo cm.com, questo ragionamento potrebbe permettere proprio al Milan di inserirsi nella trattativa. Anche i rossoneri contano già in rosa un gran numero di esterni offensivi, ma l’epurazione tecnica prevista in estate potrebbe liberare un posto per l’attaccante mancino che si ritroverebbe con una maglia da titolare quasi garantita. L’operazione, inoltre, rientrerebbe alla perfezione nel progetto annunciato dal presidente Silvio Berlusconi di vedere un Milan giovane e italiano portandosi in casa un talento da coltivare per il futuro ma già pronto per il presente. Il problema rimane comunque la valutazione di Berardi, 15-20 milioni di euro, cifra che difficilmente il Cavaliere vorrà sborsare di tasca propria. Ad oggi i campioni d’Italia rimangono favoriti, ma alla fine della stagione la situazione andrà monitorata con attenzione.

 

Andrea Panzeri – Redazione MilanLive.it