Riccardo Saponara (Getty Images)
Riccardo Saponara (Getty Images)

Da panchinaro fisso al Milan a potenziale pezzo forte del mercato estivo: la stagione di Riccardo Saponara ha svoltato clamorosamente a gennaio quando i rossoneri si sono accordati con l’Empoli per il prestito del giocatore. Qualche mese fa, l’operazione era sembrato l’unico modo per risollevare la carriera di un giovane talentuoso ma mai capace di imporsi davanti al pubblico di San Siro, ma il club di via Aldo Rossi ha commesso un grave errore fissando il diritto di riscatto a soli 4 milioni di euro. Dopo un girone di ritorno giocato da protagonista e dopo aver collezionato ben 7 gol e 4 assist con la maglia azzurri, infatti, Saponara ha dimostrato di non aver mai perso quei numeri che aveva fatto ammirare proprio con i toscani in Serie B e sembra che qualcuno in casa Milan si stia già mangiando le mani sapendo di perderlo a fine stagione.

 

Come già detto nei giorni scorsi, al riscatto del classe 1991 da parte dell’Empoli solo l’ufficialità, ma nelle ultime ore sta serpeggiando la possibilità che il ragazzo possa essere subito rivenduto a qualche altra big del nostro calcio. A confermare l’indiscrezione è stato proprio il presidente Fabrizio Corsi che, intervenuto ai microfoni di Radio Olympia, ha parlato dell’interesse di diverse squadre per Saponara, prima fra tutte la Juventus campione d’Italia. “Saponara è un calciatore con grandi doti tecniche e lo sta dimostrando in campo. E’ un giovane di prospettiva che sicuramente riscatteremo al termine della stagione – ha dichiarato il patron empolese – Il prezzo? Lo fa il mercato, posso dirvi che anche la Juve mi ha confermato il suo gradimento per il ragazzo”. Per Saponara, dunque, si chiudono le porte di una nuova avventura in rossonero, ma potrebbe aprirsi quella per un futuro in bianconero.

 

Andrea Panzeri – Redazione MilanLive.it