Milan, Inzaghi: “Sono sereno, vado avanti a testa alta”

Filippo Inzaghi (Getty Images)
Filippo Inzaghi (Getty Images)

Adriano Galliani nella giornata di ieri ha avuto l’infausto compito di comunicare a Filippo Inzaghi l’esonero e la volontà del Milan di puntare su un altro allenatore, che sarà Sinisa Mihajlovic. L’amministratore delegato rossonero ha detto a Pippo di essere molto dispiaciuto, tra i due c’è sempre stato un ottimo rapporto e speravano entrambi di evitare di arrivare a questo punto. Ma la stagione è stata disastrosa e la società ha preso la decisione di ingaggiare un altro tecnico, nella speranza di aver scelto quello giusto.

 

Inzaghi è sicuramente rammaricato per la negativa annata del Milan, il suo atteggiamento è sempre stato apprezzato a Milanello e adesso si attende di capire dove potrà andare ad allenare nella prossima stagione. La Gazzetta dello Sport spiega che ancora non ci sono offerte concrete. Ieri Pippo ha incontrato alcuni amici e in un sms spedito ha affermato: “Sono sereno, vado avanti a testa alta sempre“. Assieme a lui congedati anche Mauro Tassotti ed il resto dello staff (alcuni potrebbero però essere reinseriti nei quadri del settore giovanile), ad eccezione del preparatore dei portieri Alfredo Magni che rimarrà nello staff di Mihajlovic.

 

Redazione MilanLive.it