Juventus, Agnelli: “Non capisco la valutazione data al Milan”

Andrea Agnelli (Getty Images)
Andrea Agnelli (Getty Images)

Il Milan è un club ancora senza stadio di proprietà, con debiti che superano i 200 milioni, un fatturato non al top e un parco giocatori decisamente modesto rispetto alle big europee. Eppure Silvio Berlusconi sembra essere riuscito nell’impresa di ottenere una valutazione da 1 miliardo di euro da parte di Bee Taechaubol, incassando 480 milioni per il 48% delle quote. Entro le prossime 8 settimane sarà tutto ufficiale. Un grande affare per l’ex premier e per Fininvest, sono in molti a non capacitarsene. Il dato impressiona se si considera che il 70% dell’Inter fu venduto da Massimo Moratti ad Erick Thohir per 250/270 milioni di euro.

 

Andrea Agnelli su questo tema è stato interrogato nel corso della conferenza stampa di questa mattina in considerazione del fatto che la Juventus è stata capitalizzata per 300 milioni complessivi: “Fininvest non ha ancora annunciato i numeri, ma faccio fatica numericamente a trovare una spiegazione sulla valutazione data al Milan. C’è il valore del marchio che è intangibile, ma non so…”. Il presidente bianconero ha anche smentito che il club stia cercando soci, annunciando invece un calciomercato importante da parte della società.

 

Redazione MilanLive.it