Bryan Cristante (Getty Images)
Bryan Cristante (Getty Images)

Dopo essere cresciuto nelle giovanili del Milan ed aver esordito in Prima Squadra nella stagione 2013/2014, Bryan Cristante è stato ceduto al Benfica nella scorsa sessione estiva di calciomercato per 6 milioni di euro. In molti hanno storto il naso ad operazione conclusa pensando che i rossoneri avrebbero dovuto valorizzare il classe 1995 e dargli maggiore spazio in una stagione di transizione come si è rivelata quella appena conclusa, ma il centrocampista è volato in Portogallo per cercare la consacrazione.

 

Numeri alla mano, si nota che Cristante ha racimolato solamente 15 presenze, suddivise tra campionato, Champions League, Coppa di Lega e Coppa di Portogallo, ma la vittoria della Liga Zon Sagres sembra essere bastata per fargli dimenticare la panchina assaggiata con il club lusitano. Intervistato dall’emittente ufficiale del Benfica, il giovane si è detto, infatti, felicissimo della sua decisione e sembra aver già dimenticato la sua ex squadra. “Questo è un club incredibile, una grande famiglia che supera i confini di Lisbona. Come ha detto il presidente, questo è un club mondiale – ha affermato Cristante – Qui ho trovato un clima e un ambiente difficile da trovare altrove. Sono felicissimo per essere il primo italiano a vincere il titolo con il Benfica e spero di continuare con le vittorie lasciando il mio marchio nella storia del club“.

 

Andrea Panzeri – Redazione MilanLive.it