Diego Perotti (Getty Images)
Diego Perotti (Getty Images)

Prima dell’accordo tra il presidente Silvio Berlusconi e Mister Bee Taechaubol, il mercato del Milan viveva di nomi come quello di Diego Perotti. Con l’entrata in società del broker thailandese, però, tutti i vecchi obiettivi sono stati accantonati per concentrarsi su profili del calibro di Jackson Martinez, Zlatan Ibrahimovic, Geoffrey Kondogbia & Co. In attesa di ufficializzare l’attaccante colombiano e di scoprire se le trattative per il campione svedese e il talento francese sono così ben avviate come professato dai media, il club di via Aldo Rossi potrebbe veder “sfumare” proprio il trequartista del Genoa.

 

Seguito con attenzione nelle ultime partite di campionato (prima del suo infortunio) e avviati i contatti con l’amico Enrico Preziosi, Adriano Galliani sembrava intenzionato a voler fare almeno un tentativo per vestire il Monito di rossonero. I viaggi a Oporto e a Montecarlo hanno, però, distolto l’attenzione dell’amministratore delegato dalla Liguria e ad approfittarne sarebbe stato il Watford, vicinissimo all’accordo con il Grifone. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, infatti, il club inglese neo-promosso in Premier League e di proprietà del presidente dell’Udinese Giampaolo Pozzo sarebbe ad un passo dalla chiusura dell’operazione sulla base di una cifra tra i 7 e i 10 milioni di euro.

 

Andrea Panzeri – Redazione MilanLive.it