Uefa, sospeso il fair play finanziario

Michel Platini (Getty Images)
Michel Platini (Getty Images)

La notizia ha del clamoroso ed è del tutto inaspettata: la seconda fase del fair play finanziario, che, da programma, doveva far passare dai 45 ai 30 milioni d’euro il deficit autorizzato per i club, è infatti, per il momento, incredibilmente stato sospeso dalla giustizia belga. A dare la notizia è stato il quotidiano francese ‘L’Equipe’, che spiega che il tribunale ha “accordato la misura provvisoria interdicendo la UEFA ad attivare la seconda fase della messa in opera del fair play finanziario”. Questo almeno stando a quanto è stato esposto in un comunicato dall’avvocato Me Jean-Louis Dupont.

 

In pratica, con questo verdetto, i club possono continuare ad avere un deficit di 45 milioni d’euro. E’ infatti stato sospeso il secondo passaggio del fair play, e non tutto il programma. La UEFA, evidentemente infastidita dalla decisione, ricorrerà immediatamente in appello per far sì che le nuove regole vengano applicate.

 

Redazione MilanLive.it