C’è chi viene e c’è chi va: ora il Milan pensa a vendere

Sulley Muntari (Getty Images)
Sulley Muntari (Getty Images)

Il mercato del Milan è ufficialmente iniziato. Adriano Galliani si è mosso con decisione dopo i tentativi andati a vuoto con Jackson Martinez e Geoffrey Kondogbia e in poche ore ha piazzato un doppio colpo importante assicurandosi Andrea Bertolacci e Carlos Bacca. L’arrivo del centrocampista nostrano e dell’attaccante colombiano, considerando anche le cifre spese per acquistare il loro cartellino rispettivamente da Roma e Siviglia, rappresenta un segnale importante e dimostra che il club di via Aldo Rossi sta cercando di creare una squadra competitiva per la prossima stagione.

 

Messe a segno le prime due operazioni in entrata, però, ora l’amministratore delegato rossonero dovrà riuscire nel difficile compito di piazzare tutti quei giocatori considerati in esubero per la rosa da affidare a Sinisa Mihajlovic. Il tecnico serbo sembra aver deciso di non prendere nessuna decisione prima di aver fatto le sue valutazioni nel corso della preparazione estiva, ma per continuare nella campagna acquisti il Milan ha bisogno di vendere. Sul taccuino di Galliani, sotto la voce cessioni, ci sono parecchi nomi: alcuni di questi potrebbero anche restare, mentre altri sono destinati ad essere depennati. Sul piede di partenza, secondo Il Giornale infatti, ci sarebbero almeno 6 giocatori: Michelangelo Albertazzi, Alex, Sulley Muntari, Antonio Nocerino, Adil Rami e Cristian Zaccardo.

 

Albertazzi, secondo le ultime indiscrezioni, potrebbe essere inserito nella trattativa con l’Atalanta per l’acquisizione di Daniele Baselli. Rami è il giocatore con più mercato e sembra essere conteso tra Siviglia e Lione. Di difficile interpretazione, invece, potrebbero essere le situazioni legate a Muntari e Nocerino, difficili da piazzare a causa del loro ricco ingaggio. Alex, infine, sembra destinato a tornare in Brasile, mentre Zaccardo rimarrà il rebus del mercato rossonero in uscita, come da due anni a questa parte.

 

Andrea Panzeri – Redazione MilanLive.it