Il Santos si rifà sotto per Alex: il Milan ha bisogno di cederlo

Alex (Getty Images)
Alex (Getty Images)

Secondo quanto riportato da Globoesporte, la trattativa tra il Milan e il Santos per la cessione di Alex potrebbe subire una nuova e forse decisiva accelerata a breve. Stando alle notizie che filtrano dal Brasile, infatti, il club paulista starebbe attendendo la nomina del nuovo allenatore (attesa per giovedì) prima di piazzare alcuni colpi sul mercato in grado di risollevare una complicata situazione di classifica. Il nuovo tecnico del Peixe, dunque, non sarà chiamato solamente a far uscire la squadra dalla zona retrocessione, ma dovrà anche dare un giudizio sui possibili acquisti, primo fra tutti quello del difensore centrale rossonero.

 

Dopo i primi contatti avvenuti durante le trattative per la risoluzione del contratto di Robinho, l’operazione che avrebbe dovuto riportare Alex in patria si è arenata, soprattutto a causa delle richieste economiche del giocatore. Con il rinnovo del contratto di Philippe Mexes e la volontà di arrivare ad Alessio Romagnoli, però, il Milan starebbe pensando ad una nuova soluzione per cedere il 33enne ex PSG. La società di via Aldo Rossi pare, quindi, intenzionata a lasciar partire in prestito il centrale e contribuire anche al pagamento del suo stipendio al Santos. Il contratto con i rossoneri, poi, scadrebbe il 30 giugno 2016 e il giocatore sarebbe libero di proseguire la sua carriera altrove. Così facendo, il Milan libererebbe un posto nel reparto difensivo e risparmierebbe sul monte-ingaggi, il club alvinegra riabbraccerebbe l’esperto difensore ed Alex potrebbe vivere una seconda giovinezza nel campionato brasiliano: un affare che farebbe felici tutti, dunque, ma che dovrà prima concretizzarsi.

 

Andrea Panzeri – Redazione MilanLive.it