La zona di Portello con lo stadio (foto acmilan.com)
La zona di Portello con lo stadio (foto acmilan.com)

Tanto entusiasmo attorno al Milan ed al suo progetto stadio dopo l’ok di Fondazione Fiera, che giorni fa ha dato il suo benestare alla costruzione dell’impianto sui suoi terreni del Portello. Ma anche tanti pareri poco positivi in tal merito, vista l’imponenza del progetto e la novità all’interno di un mantello cittadino finora mai intaccato. La questione stadio fa parlare di se’ a Milano e dintorni e se ne ascolteranno delle belle anche nei prossimi mesi.

 

Tuttosport quest’oggi raccoglie alcuni pareri discordanti sul tanto atteso progetto, a cominciare dal numero uno di Confindustria Giorgio Squinzi, proprietario del Sassuolo e tifoso del Milan: “Ho dei dubbi, mi sembra che manchino le zone di respiro, ma se è stato fatto un progetto vuol dire che ci si crede pienamente“. Anche il sindaco di Milano Giuliano Pisapia si è detto sorpreso e ancora poco ottimista: “Non mi aspettavo questa decisione da parte della Fiera, ma ne prendiamo atto. Non ho ancora visto il progetto definitivo, non dobbiamo affrettare i giudizi“.

 

Molto signorile invece la risposta di Vitali, il concorrente sconfitto nella corsa al Portello: “Rispettiamo la decisione di Fondazione, ora buon lavoro ai vincitori“. La stoccata arriva dal Codacons, che parla di costruzione impossibile nell’area urbana: “Zona congestionata, mancano gli spazi necessari per la sicurezza. Il questore non può dare l’ok a questo progetto, sarebbe contro la legge“. Pareri, chiacchiere, commenti. Ma saranno i fatti a convincere tutti.

 

Redazione MilanLive.it