Bonaventura, il tuttofare che studia da ’10’: “Pronto a fare il trequartista”

Giacomo Bonaventura (getty images)
Giacomo Bonaventura (getty images)

Sinisa Mihajlovic si può sfregare le mani; quando ne avrà bisogno Giacomo Bonaventura interpreterà qualsiasi ruolo gli verrà richiesto, senza accennare proteste o fare una virgola di disappunto. E’ il jolly del Milan, già dalla scorsa stagione, quando Filippo Inzaghi lo ha utilizzato praticamente ovunque, prima da esterno offensivo mancino, poi da mediano, addirittura cambiandogli fascia di competenza. Ma con il tecnico serbo servirà reinventarsi in un nuovo ruolo.

 

Bonaventura, come scrive la Gazzetta dello Sport, sta studiando da ‘numero 10’, ovvero da trequartista centrale, in un ruolo chiave e fondamentale per gli schemi di Mihajlovic. Per intenderci nella posizione in cui un giovane semi-sconosciuto come Roberto Soriano negli ultimi due anni è maturato a tal punto di diventare un titolare della Nazionale di Antonio Conte. Il Milan passerà dal 4-3-1-2 al 4-2-3-1 quando servirà, e Bonaventura sarà l’ago della bilancia, o dietro due punte di ruolo, o come incursore centrale in grado di dare profondità ai suoi.

 

E lo stesso ex atalantino non si vuole tirare indietro come dichiarato ieri a Milan Channel: “Il trequartista è un ruolo che mi piace, sono pronto a ricoprirlo. Lo staff di mister Mihajlovic sembra preparato e ben predisposto a far lavorare al meglio la squadra, abbiamo fiducia. E poi la prospettiva di giocare l’Europeo la prossima estate è molto stimolante”. E oggi Jack può esordire nella seconda amichevole stagionale contro il Legnano.

 

Redazione MilanLive.it