Ag. Mauri: “José deve dimostrare di essere da Milan. Oggi Juan fa le visite mediche”

José Mauri (Getty Images)
José Mauri (Getty Images)

Il Milan è riuscito a mettere le mani su José Mauri dopo un lungo corteggiamento e dopo essere riuscito a sbaragliare la concorrenza di tanti club importanti che avevano messo gli occhi sul talento ex Parma. Adesso starà a lui dimostrare di essersi meritato la fiducia dei rossoneri e a Sinisa Mihajlovic metterlo nelle condizioni per rendere al meglio. Bisogna pur sempre ricordare che è un classe 1996 e bisogna avere pazienza, lasciarlo anche sbagliare e non condannarlo al primo errore. C’è comunque molto ottimismo per il suo futuro viste le qualità mostrate nell’ultimo campionato.

 

Dino Zampacorta, agente di Mauri, è intervenuto ai microfoni di Sportitalia per parlare del suo assistito e ha dichiarato quanto segue: “Speriamo che dimostri di essere un giocatore da Milan, solo allora sarà una grande operazione. L’ho conosciuto che aveva 13 anni e mezzo, ho creduto in lui e l’ho portato in Italia, dapprima al Brescia, poi al Parma. Il Brescia voleva prenderlo, ma sono saltati alcuni accordi ed è finito a Parma“.

 

Il procuratore successivamente ha parlato anche di Juan Mauri, fratello di José, che a breve verrà tesserato proprio dal Milan: “Non si tratta di un secondo caso Digao-Kakà. È un buon giocatore e ho chiesto a Galliani la possibilità di tesserarlo per poi trovargli una nuova squadra. Il ragazzo è già arrivato in Italia e domani (oggi, ndr) sosterrà le viste mediche“.

 

Redazione MilanLive.it