Kevin-Prince Boateng (Getty Images)
Kevin-Prince Boateng (Getty Images)

Ancora tutta da decifrare la situazione tra Kevin-Prince Boateng e lo Schalke 04, sua squadra di club, con la quale in realtà c’è un rapporto tutt’altro che idilliaco. Il centrocampista ex Milan, considerato ancora un idolo da buona parte della tifoseria rossonera, sarebbe da tempo ai ferri corti con la società di Gelsenkirchen, con il rischio di dover restare un anno fermo in tribuna nel caso in cui non si risolva alcun contenzioso.

 

Nelle ultime ore pare che il rapporto tra Boateng e la società sia migliorato sensibilmente, con le parti che proveranno ad avvicinarsi nonostante i recenti dissidi. Appare ormai impossibile che il Boa possa continuare a militare nello Schalke, ma c’è da escludere l’ipotesi di una guerra interna, visto che anche l’altro ‘dissidente’ Sidney Sam è stato reintegrato in squadra.

 

Per Boateng è possibile invece l’ipotesi ‘svincolo‘, ovvero la rescissione consensuale del contratto che lo lega allo Schalke 04 fino al giugno 2016. Difficile dunque che la società della Bundesliga voglia restare con lo stipendio di Boateng da 2,5 milioni netti annui da pagare per un giocatore fuori-rosa. Nelle prossime ore si attendono novità che potrebbero rimettere il ghanese sul mercato.

 

Redazione MilanLive.it