Riccardo Saponara (Getty Images)
Riccardo Saponara (Getty Images)

La cessione di Riccardo Saponara potrebbe rivelarsi una mossa sbagliata da parte del Milan se nella prossima stagione il ragazzo dovesse fare un salto di qualità importante e successivamente dimostrare di poter diventare un giocatore importante. Il club di via Aldo Rossi lo ha ceduto nello scorso gennaio in prestito con diritto di riscatto fissato a 4 milioni di euro all’Empoli, dove Maurizio Sarri ha saputo valorizzarlo al meglio rilanciandolo dopo un anno e mezzo in rosssonero decisamente anonimo. Ovviamente al termine del campionato è arrivato poi il riscatto del cartellino.

 

Saponara è diventato un profilo molto ambito in sede di calciomercato. Diverse società importanti, sia italiane che estere, si sono fatte avanti per lui. Ma l’Empoli non sembra intenzionato a privarsene, se non per offerte economiche shock. Intanto Marco Giampaolo, allenatore della squadra toscana, ai microfoni di Sky Sport ha così parlato del suo giocatore: “Mi auguro che non vada via nessuno degli elementi che ho in gruppo oggi, poi so anche che la società qualche sacrificio deve farlo. Saponara ha la qualità di rendere semplice una cosa difficile, ha un controllo di palla pulito, uno stop orientato verso la porta, determina superiorità numerica, un giocatore di livello. Al Milan non è riuscito a imporsi? Non so il motivo, ma ha un talento per cui è destinato a toccare livelli importanti“.

 

Redazione MilanLive.it