Davide Santon e José Mauri
Davide Santon e José Mauri (Getty Images)

José Mauri non si è ancora integrato al 100% nei meccanismi del Milan, ma parliamo di un ragazzo classe 1996 e ha bisogno di giocare per crescere e maturare. L’italo-argentino ha la fiducia di Sinisa Mihalovic e della società, che lo hanno voluto fortemente dopo la positiva esperienza vissuta a Parma. Con il tempo le sue qualità verranno fuori anche in maglia rossonera, non si può pretendere fin da subito che si dimostri un grande giocatore. Serve pazienza con i giovani.

 

Intanto Mauri è intervenuto ai microfoni di Milan Channel per parlare del momento suo e della squadra: “Manca quasi un mese all’inizio del Campionato e dobbiamo farci trovare pronti – si legge sul sito ufficiale acmilan.com -. Nella partita con l’Inter abbiamo dimostrato di avere l’atteggiamento giusto. Abbiamo raggiunto un buon livello fisico, questi allenamenti sono duri e intensi ma va bene così. L’atteggiamento è la prima cosa che il mister ci ha messo in testa, ogni giorno proviamo dei movimenti, sia per quanto riguarda centrocampisti, difensori e attaccanti, penso che siamo ad un buon livello anche sotto il profilo tattico, saremo pronti per l’inizio del Campionato”.

 

Successivamente Mauri ha parlato delle partite affrontate finora in amichevole e del prossimo impegno prestigioso del Milan contro il Real Madrid nella International Champions Cup: “Contro il Lione abbiamo fatto una buona partita ma non come contro l’Inter, si trattava di una gara è speciale e la gente l’ha resa ancora più speciale, vista la presenza di tanti tifosi e quindi è stato bello, è stato un buon inizio. Contro il Real sarà una partita difficile, quella speciale però era quella con l’Inter, penso che i tifosi ricorderanno più quella. Questa col Real sarà un’altra partita per metterci in mostra e provare i nostri movimenti, sarà dura ma proveremo a vincere.

 

Redazione MilanLive.it