Bacca e Pepe (getty images)
Bacca e Pepe (getty images)

Altri 45 minuti assieme per testare la condizione e soprattutto il feeling in attacco. Luiz Adriano e Carlos Bacca hanno ben impressionato nel secondo tempo di Milan-Real Madrid ieri a Shanghai, visto che dal punto di vista atletico appaiono entrambi sulla buona strada, ma c’è quell’intesa tra prime punte che va ancora affinata nonostante qualche buon segnale visto dalle parti di Casilla.

 

Dopo il buon impatto nel derby di Shenzhen contro l’Inter, i due sudamericani arrivati entrambi nella sessione corrente di calciomercato si sono ritrovati, con gli stessi movimenti e le medesime peculiarità di qualche giorno prima. Sinisa Mihajlovic pretende che facciano lavori opposti, uno viene incontro al pallone e l’altro attacca la profondità. Per caratteristiche è Luiz Adriano a dialogare con la squadra, avendo toccato anche ieri molti più palloni di Bacca, più impreciso del compagno ma sempre alla ricerca di spazi e velocità.

 

Da migliorare c’è l’aspetto ‘egoista’ della fase offensiva; come scrive la Gazzetta dello Sport appare emblematico l’errore sotto porta di Bacca nel secondo tempo, che dopo aver ricevuto un pallone profondo da Luiz Adriano ha preferito l’azione personale piuttosto che mettere il compagno di reparto solo davanti al portiere. Doppio dribbling ma gol fallito per la disperazione di entrambi. Per carità, il gesto tecnico di Bacca è stato comunque da applausi, ma in queste amichevoli bisognerebbe affinare l’intesa piuttosto che cercare la giocata personale ad effetto.

 

Redazione MilanLive.it