Alessio Romagnoli (Getty Images)
Alessio Romagnoli (Getty Images)

Sinisa Mihajlovic è stato chiaro. Vuole che il rinforzo per la difesa del Milan sia Alessio Romagnoli, giovane talento della Roma che lui ha allenato l’anno scorso alla Sampdoria. La trattativa non è facile, perchè i giallorossi chiedono non meno di 30 milioni di euro.

 

Giancarlo Antognoni, dirigente accompagnatore delle Nazionali Giovanili, ha detto la sua sull’operazione in un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport: “La valutazione di 30 milioni? Una cifra mostruosa. Ma difensori forti ce ne sono pochi. E Romagnoli, potenzialmente, è fortissimo. L’importante è che non si faccia condizionare da questa valutazione di mercato”.

 

L’ex campione della Fiorentina ha poi parlato di un eventuale paragone di Romagnoli con un campione del passato: “Beh, non è facile. Lui è un mancino, forte di testa, con un gran fisico. Mi viene in mente l’argentino Daniel Passarella. Anche se va detto che lui è stato una leggenda. Romagnoli forse ricorda in piccolo il Mihajlovic difensore, con piedi diversi naturalmente. Insomma, è Romagnoli, non ci sono paragoni del tutto calzanti. E non mi sorprende che Sinisa lo voglia a tutti i costi”. Effettivamente il tecnico serbo sembra volerlo ad ogni costo, anche se le fragole non si possono pagare come ostriche.

 

Redazione MilanLive.it