Filippo Inzaghi (Getty Images)
Filippo Inzaghi (Getty Images)

Un messaggio di auguri neanche troppo speciale da parte del Milan quello pubblicato ieri mattina per omaggiare Filippo Inzaghi, ex bomber e allenatore rossonero che ha compito 42 anni. Come scrive la Gazzetta dello Sport, si è trattato del primo compleanno senza far parte della società rossonera. O meglio, Inzaghi resta ancora sotto contratto fino al prossimo anno con il club di via Aldo Rossi, ma da separato in casa, da tecnico allontanato per gli scarsi risultati dell’ultima stagione.

 

Inzaghi ha passato il compleanno lontano parecchi chilometri da Milanello, sulle spiagge tanto amate di Formentera, tra l’affetto di parenti e amici. Proprio con loro si è consolato in questa estate particolare e a tratti anche malinconica, per lui che vive di calcio da sempre e costretto a leggere sui giornali e guardare da lontano le questioni relative a calciomercato, preparazione e amichevoli. E quando scopre dei maxi-investimenti del Milan per il suo successore Sinisa Mihajlovic qualcosa comincia a far male.

 

Super Pippo si sente tradito da Adriano Galliani e Silvio Berlusconi, due suoi estimatori da sempre ma poco propensi a dargli fiducia, colpevoli secondo lui di non averlo ne’ protetto a dovere ne’ concessogli una rosa di buon livello per poter competere. 42 anni festeggiati dunque con un pizzico di amarezza, ma anche con tanta voglia di tornare ad allenare per potersi rimettere in gioco.

 

Redazione MilanLive.it