Alessio Romagnoli e Sergio Floccari (Getty Images)
Alessio Romagnoli e Sergio Floccari (Getty Images)

Ci si attendeva una reazione dal Milan dopo la deludente Audi Cup e ieri sera nel Trofeo Tim giocatori a Reggio Emilia ci sono state delle risposte da parte della squadra. Gli avversari non erano Bayern Monaco e Tottenham, ma i giocatori hanno comunque mostrato dei progressi sia dal punto di vista fisico che tattico. In particolar modo nella prima partita contro l’Inter, vinta 2-1, fino a prima del gol di Marcelo Brozovic i rossoneri stavano giocando davvero bene. La formazione era ben organizzata e tutti si muovevano con logica. Sono state compiute diverse azioni interessanti e due di queste hanno prodotto i gol di Andrea Bertolacci e Carlos Bacca.

 

L’ex Roma ed il colombiano erano finiti nel mirino di alcune critiche per il fatto di non aver ancora brillato (Bertolacci) o segnato (Bacca) nonostante l’investimento da 50 milioni di euro fatto per loro dal Milan. Entrambi hanno lanciato segnali importanti i critici e non sono ancora al massimo della forma per poter essere giudicati al 100%. Ma il colombiano ha sorpreso più di tutti con le sue accelerazioni e i suoi dribbling. Può essere veramente devastante e il suo feeling con Luiz Adriano ci sembra migliorato. Il brasiliano non ha ancora trovato la via del gol, ma in avanti sa fare i movimenti giusti e presto si sbloccherà.

 

In difesa c’è stato l’esordio di Alessio Romagnoli, che si è presentato nel derby con un salvataggio provvidenziale sulla linea pochi istanti dopo il suo ingresso in campo. E’ appena arrivato, ma le sensazioni sul suo conto sono senz’altro positive. Con il lavoro può veramente diventare un difensore centrale di alto livello. Ma per ora dovremmo lasciar perdere i paragoni con Alessandro Nesta. E’ dimostrato che spesso fare certi accostamenti è inutile e dannoso, anche perché mette solo pressioni a giovani ragazzi che invece hanno bisogno di lavorare serenamente.

 

Tralasciando la vittoria finale del Trofeo Tim, arrivato dopo lo scontro diretto vinto ai rigori contro il Sassuolo, si sono visti segnali incoraggianti da parte del Milan. Non sono mancate alcune sbavature e disattenzioni, senza contare che alcuni singoli non hanno convinto (Mexes e Montolivo soprattutto). Ma sappiamo che Sinisa Mihajlovic farà di tutto per far arrivare la squadra in ottime condizioni in vista del campionato. E se intanto la società gli regala un centrocampista in grado di far compiere un salto di qualità al reparto e alla squadra non può che aiutarlo.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)