Honda e compagni (getty images)
Honda e compagni (getty images)

A Keisuke Honda non basta più giocare: attraverso la holding di famiglia Honda Estilo, il giapponese del Milan ha rilevato la proprietà dello SV Horn, società appena retrocessa nella serie C austriaca (che però lì è già campionato dilettantistico). L’investimento è di circa 3 milioni di euro. A dare la notizia è il Corriere della Sera, secondo cui Keisuke diventerà anche presidente del club austriaco.

 

Il quotidiano milanese afferma che al giapponese siano serviti quasi tre anni di ricerche per stabilire che quello austriaco era il migliore dei mercati possibili, anche grazie alle norme sugli extracomunitari che sono particolarmente tolleranti. I costi di gestione dell’Horn sono contenuti e lo stadio di proprietà (3.500 posti, chiamato pomposamente Waldviertler Volksbank Arena) è nuovo e l’anno prossimo sarà ampliato.

 

Honda avrebbe perfino promesso di raggiungere il massimo campionato nazionale nel giro di quattro anni. Affermazioni che hanno scatenato ironie di ogni genere su Internet. Nelle scorse settimane ha perfino organizzato un provino in Giappone, offrendo un ingaggio in Austria a chi l’avesse superato. A superare le selezioni è stato un 20enne di nome Nagai, il quale però ha deciso di attendere una chiamata dalla J-League giapponese. Non il modo migliore per cominciare un’avventura.

 

Redazione MilanLive.it