Silvio Berlusconi (Getty Images)
Silvio Berlusconi (Getty Images)

Un attivissimo e ottimista Silvio Berlusconi era presente ieri sera allo stadio San Siro per Milan-Perugia, esordio ufficiale della sua squadra in casa; il patron rossonero ha rilasciato poi delle dichiarazioni interessanti, sul gruppo di Sinisa Mihajlovic e sul calciomercato, ai microfoni di Sky Sport e riportate dal sito Gianlucadimarzio.com.

 

Berlusconi ha prima confermato il meeting nel post-partita con Adriano Galliani e lo stesso Mihajlovic: “Abbiamo voluto soffermarci insieme per commentare con Galliani e Sinisa la prima partita. Siamo tutti contenti, perché l’andamento è stato buono e la prova positiva. Ma soprattutto per i nuovi. Sinisa è l’acquisto più importante, contiamo di far tornare il Milan in Champions. La Juventus? Ha fatto buoni acquisti, ha perso tre grandi giocatori ma sono invidioso per Dybala che volevamo noi. Puntiamo comunque al primo posto”.

 

Poi via con i discorsi di calciomercato, col nome di Ibrahimovic sempre in prima fila: “Ho deciso di investire perché bisogna tornare ai fasti di un tempo. Ibrahimovic ha una permanenza molto difficile in Francia, per via della sua frase che ha suscitato una reazione negativa del pubblico francese. Se il Psg vorrà chiudere con Zlatan, abbiamo la sua parola ovvero che verrebbe in quel caso solo da noi. Centrocampista? Siamo sulla buona strada per prenderlo, il nome lo sapete tutti”.

 

Infine una chiusura sull’affare in definizione con Bee Taechaubol: “Tra 15 giorni vedrò Bee, l’operazione non è solo quella apparsa in queste ore; è un’operazione molto più ardita. L’articolo sull’Espresso? Non ho un euro all’estero a parte una sola casa. Facciano le indagini che vogliono, l’operazione è tutta di Bee e spero che con lui possa andare in porto”.

 

Redazione MilanLive.it