Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)
Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)

Un ritorno complicato, una trattativa che si è trasformata in una telenovela negli ultimi mesi: Zlatan Ibrahimovic al Milan è il vero tormentone dell’estate. A meno di dieci giorni dalla chiusura del calciomercato, il tasso di incertezza riguardante la chiusura dell’affare è ancora molto alto e tutto sembra destinato a decidersi nelle ultimissime ore di lunedì 31 agosto, ma un “aiuto” ai rossoneri potrebbe arrivare da Roberto Soriano.

 

Secondo quanto riportato dalla redazione di Calciomercato.com, infatti, l’acquisto del centrocampista della Sampdoria sarebbe strettamente legato a quello del campione svedese. Il perchè è da ricercare nel tesoretto rimasto a disposizione di Adriano Galliani dopo gli 83 milioni di euro usciti dalle casse di via Aldo Rossi per la campagna acquisti e che dovrebbe servire per l’ulteriore innesto di un centrocampista e un attaccante. Inizialmente, il Milan sembrava voler investire la quasi totalità della cifra utile per Axel Witsel, ma le condizioni poste dallo Zenit San Pietroburgo avrebbero portato l’amministratore delegato rossonero ad assecondare il volere di Sinisa Mihajlovic e virare proprio su Soriano. Il 24enne blucerchiato costerà “solo” 10 milioni di euro e, con i soldi risparmiati rispetto al possibile acquisto del belga, Galliani potrà sferrare l’attacco decisivo per Ibra. L’accordo con il centravanti c’è da tempo ed ora il Milan potrebbe anche offrire un conguaglio economico al Paris Saint Germain per liberarlo. I rossoneri non hanno intenzione di sborsare una cifra superiore agli 8 milioni di euro, dato già il pesante ingaggio del giocatore che graverà sui bilanci societari, ma sperano che questo indennizzo, insieme naturalmente alla volontà di Zlatan di lasciare Parigi, possa bastare per convincere lo sceicco Nasser Al-Khelaifi. Intanto, stasera il PSG affronterà in campionato il Montpellier ancora senza il suo bomber: il rush finale per il ritorno di Ibrahimovic in Italia è iniziato.

 

Andrea Panzeri – Redazione MilanLive.it