Alessandro Matri (Getty Images)
Alessandro Matri (Getty Images)

E’ inevitabile che con il ritorno di Mario Balotelli qualcuno debba partire nell’attacco del Milan. L’indiziato principale è Alessandro Matri. La Gazzetta dello Sport specifica che, dopo tanti trasferimenti in prestito, il giocatore vorrebbe lasciare Milano a titolo definitivo questa volta. Un’operazione non semplicissima dato che a quel punto i rossoneri vorranno che il cartellino venga pagato qualche milione di euro. Bisogna anche considerare lo stipendio da circa 2,5 milioni netti annui del centravanti, il quale non sembra disposto a fare granché sconti. Però sarà costretto a farli se vuole cambiare squadra, nessuno può garantirgli lo stesso importo.

 

In pole position per prendere Matri c’è la Lazio, ma l’approdo nella Capitale appare subordinato alla qualificazione alla fase a gironi della Champions League. Grazie ai soldi garantiti dall’UEFA i biancocelesti possono pensare di fare una buona offerta sia al Milan che al calciatore. Stefano Pioli ha bisogno di una prima punta visti i problemi fisici capitati a Miroslav Klose e Filip Djordjevic. L’ex Juventus può essere l’ideale e accetterebbe volentieri la destinazione, considerando pure la possibilità di giocare in Europa e in generale di avere più spazio che con Sinisa Mihajlovic. Anche il Sassuolo è interessato a Matri, ma per adesso c’è stato solo un sondaggio.

 

Redazione MilanLive.it