Silvio Berlusconi e Bee Taechaubol (foto Twitter)
Silvio Berlusconi e Bee Taechaubol (foto Twitter)

In queste ultime settimane sono emerse alcune perplessità sull’operazione che porterà Bee Taechauol all’acquisizione del 48% del Milan per circa 480 milioni di euro. Addirittura c’era chi aveva ipotizzato che potesse essere un’operazione di Silvio Berlusconi per riportare in Italia dei soldi di sua proprietà. In realtà tale ipotesi è stata negata dallo stesso presidente che ha ammesso di non avere denaro all’estero. Inoltre, il piccolo caso scoppiato in merito alle perdite dei titoli azionari delle borse cinesi, ha portato alcune testate giornalistiche e non a dubitare dell’affare tra Berlusconi e Mr.Bee.

 

Tramite il proprio sito ufficiale, il giornalista de Il Sole 24 ore, Carlo Festa ha chiarito la situazione. Un esponente della cordata del magnate thalandese avrebbe assicurato che l’operazione di acquisizione sta continuando senza intoppi: “La cordata di Mr Bee è al lavoro per chiudere l’operazione entro il 30 settembre. Gli investitori individuati per l’operazione (che peraltro sono ancora anonimi) stanno ancora analizzando i numeri della transazione, ma dovrebbero finire questo lavoro entro i primi dieci giorni di settembre. L’operazione sarà in parte tramite finanziamento bancario (probabilmente tramite Citic) e in parte in equity”.

La fonte ha infine voluto “smentire che in un’operazione di questo tipo, vista anche la particolarità della transazione, possa essere danneggiata dall’attuale situazione cinese e dalla volatilità dei mercati asiatici”.

 

Giacomo Giuffrida (profilo Facebook) – Redazione MilanLive.it