Casa Milan (Getty Images)
Casa Milan (Getty Images)

Ieri alle ore 23 si è conclusa la sessione di calciomercato in Italia e per il Milan non è arrivato nessun colpo finale. Adriano Galliani ha concluso solo alcune cessioni, come quelle in prestito di Hachim Mastour al Malaga e Alessandro Matri alla Lazio. L’ultimo arrivo in casa rossonera è stato quello di Juraj Kucka dal Genoa. I tifosi si aspettavano qualcosa di più nelle fasi finali di una campagna acquisti che era cominciata bene e sostanzialmente era soddisfacente fino all’acquisto di Alessio Romagnoli. Poi è mancato il colpo ad effetto. Noi di MilanLive.it andiamo intanto a dare i nostri voti ai vari acquisti messi a segno dal club di via Aldo Rossi.

 

Calciomercato Milan: i voti di MilanLive.it

Romagnoli 6.5: investire 25 milioni di euro per un 20enne con una sola stagione in Serie A può essere un azzardo, una scommessa, ma l’ex talento della Roma sembra avere le qualità per diventare un grande difensore centrale in futuro. Solo il tempo ci dirà se l’investimento sarà stato corretto o meno. Intanto bisogna lasciare che il ragazzo cresca con tranquillità, lasciandolo anche sbagliare senza condannarlo ad ogni errore. Per la sua crescita sarebbe stato utile che al suo fianco ci fosse un compagno di esperienza e qualità da cui poter imparare.

Rodrigo Ely 6+: ripreso a parametro zero dopo alcuni anni trascorsi in Serie B. Ha fatto un ottimo pre-campionato, ma all’esordio contro la Fiorentina è stato protagonista negativo con un’espulsione rimediata dopo 35 minuti di partita e in generale con una prestazione non soddisfacente. E’ giovane ed ha margini di miglioramento, diamogli tempo.

José Mauri 6+: anche lui è arrivato a parametro zero. Il fallimento del Parma ha evitato che il Milan partecipasse ad un’asta per assicurarsi l’italo-argentino, cercato da diversi club italiani e non. L’anno scorso ha mostrato di avere buone qualità, anche se in estate è apparso abbastanza in ombra e spaesato. C’è stato un tentativo di cederlo in prestito, ma non è andato a buon fine e dunque il calciatore è rimasto a Milanello dove dovrà convincere Sinisa Mihajlovic a dargli spazio.

Andrea Bertolacci 6+: viene da ottime stagioni a Genova, piazza sicuramente non paragonabile a Milano, ed è stato pagato 20 milioni. Questa spesa è stata oggetto di molte critiche ed è normale che sia così visto che il centrocampista finora non ha convinto, ma auspichiamo che presto possa far ricredere chi oggi è giustamente scettico.

Juraj Kucka 4: niente contro il giocatore, ma al 28 di agosto il Milan non si può presentare ai tifosi con un giocatore come lo slovacco quando invece il centrocampo bisogno di tutt’altro. L’ex Genoa non aggiunge nulla, ma speriamo si riveli comunque utile.

Carlos Bacca 8: a Siviglia ci eravamo accorti che fosse forte e i suoi numeri parlavano chiaro, ma al Milan ci è sembrato anche meglio di quanto ci aspettassimo. E’ arrivato dopo il mancato acquisto di Jackson Martinez e probabilmente non avremmo rimpianti Il nuovo numero 70 rossonero ha dimostrato di saper fare la differenza e ci aggrappiamo soprattutto a lui sperando che possa segnare tanti gol. I 30 milioni sembrano ben spesi in questa circostanza.

Luiz Adriano 7: il brasiliano, differentemente dal colombiano, ha bisogno di maggiori rifornimenti per poter essere pericoloso. Al Milan si fatica a servire le punte in questo momento. Lui comunque è uno che fa movimento ed ha già piazzato due zampate nelle prime due partite ufficiali giocate a San Siro.

Mario Balotelli 5: probabilmente una delle operazioni più sorprendenti dell’estate, ma in negativo. Poco più di un anno fa veniva ceduto senza rimpianti ed è tornato dopo un’annata decisamente fallimentare a Liverpool. Un prestito secco con parte dell’ingaggio ancora a carico dei Reds. Ennesima chance per lui, ennesima scommessa che il Milan si mette in casa. Si è presentato bene, ma le parole non bastano. Servono i fatti.

 

Voto finale al calciomercato Milan: 6. Ovviamente questo valore più aumentare se nel corso della stagione se i giocatori presi, soprattutto quelli sui quali ci sono dei dubbi, avranno un rendimento convincente. Oppure diminuire se deluderanno. Ad oggi non ci sentiamo di andare oltre alla sufficienza striminzita. Il mancato arrivo di un regista a centrocampo pesa moltissimo.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)