Alessandro Matri (Getty Images)
Alessandro Matri (Getty Images)

E’ momento di rivelazioni e retroscena di calciomercato anche in Francia, dove il vulanico Vincent Labrune, presidente dell’Olympique Marsiglia, ha parlato al quotidiano Le Parisien svelando i suoi progetti non andati a buon fine per la società transalpina, che ha provato a fare la spesa in Italia. Oltre a Mauricio Isla e Paolo De Ceglie infatti avrebbe voluto completare la rosa con altri colpi.

 

Uno su tutti lo juventino Simone Zaza: “Dopo aver ceduto in Premier Thauvin volevamo rinforzarci con una punta e un esterno. E’ arrivato Cabella, ma abbiamo provato in tutti i modi a prendere Zaza, era un nostro obiettivo ma non siamo riusciti a convincere la Juventus dunque abbiamo dovuto ripiegare su Ben Yedder“.

 

Ma c’è anche un retroscena con il Milan: “Avevo trovato l’accordo per Alessandro Matri con i rossoneri, era praticamente tutto fatto ma il nostro allenatore Michel non era d’accordo, ha preferito respingere questa ipotesi. Lo stesso è accaduto con Adebayor del Tottenham. Lamela? E’ sfumato perché il suo club non ha trovato un degno sostituto“.

 

Redazione MilanLive.it