Riccardo Montolivo (foto dal web)
Riccardo Montolivo (foto dal web)

Sono poche le note positive derivanti dall’amichevole di ieri sera contro il Mantova. Il Milan ha superato gli avversari per 3-2, ma lo stesso Sinisa Mihajlovic non si è detto affatto contento al termine della gara rimproverando nuovamente e duramente i suoi. Sul banco degli imputati, ancora una volta, finisce prima di tutti il centrocampo: il reparto mediano dei rossoneri ha sofferto anche contro una squadra di Lega Pro e non ha lasciato intravedere alcun sprazzo di gioco. Ma il giocatore in particolare ad aver deluso maggiormente le attese è stato Riccardo Montolivo.

 

Come riportato stamane da Il Corriere dello Sport, l’ormai ex capitano è parso lento e svogliato, dimostrando di essere ancora lontanissimo dalla migliore condizione sia fisica che psicologica. Sicuramente, è tutto il Milan che deve ancora lavorare, ma l’ex Fiorentina dovrebbe essere in grado di dettare i tempi della manovra con la sua tecnica nonostante una forma non propriamente smagliante. Invece, Montolivo pare avere le idee annebbiate e limitarsi al cosiddetto “compitino” per non rischiare un passaggio sbagliato. Mihajlovic, in questa partita, cercava delle risposte concrete da “chi gioca meno” e sperava che il classe 1985 dimostrasse di poter essere ancora il leader di questa squadra, ma il campo ha detto tutt’altro. Ora, dopo che nei giorni scorsi si era parlato di un suo possibile impiego da titolare nel derby, sembra difficilissimo che il tecnico serbo possa puntare su di lui dal 1′ minuto in una gara delicata come quella contro l’Inter.

 

Andrea Panzeri – Redazione MilanLive.it