Carlo Ancelotti (Getty Images)
Carlo Ancelotti (Getty Images)

Sull’edizione odierna di Marca compaiono alcune dichiarazioni rilasciate da Carlo Ancelotti ai microfoni di Sina Sport. L’ex allenatore del Real Madrid è stato esonerato in estate dal presidente Florentino Perez ed ha deciso di rifiutare ogni nuova offerta, compresa quella per il ritorno al Milan, per prendersi un anno sabbatico e curare il suo stato di salute. Durante l’intervista, il tecnico di Reggiolo ha parlato del suo successore sulla panchina blanca Rafa Benitez ed ha ribadito i motivi del suo “no” ai rossoneri.

 

Allenare il Real non è come allenare qualsiasi altra squadra al mondo. Benitez? Io auguro il meglio a Rafa e a tutto il Real Madrid – ha affermato Ancelotti – E’ ancora troppo presto per valutare il suo lavoro, ma è un tecnico capace ed esperto. I pilastri fondamentali della squadra sono Ramos e Ronaldo e scommetto che Cristiano vincerà la classifica dei marcatori quest’anno. Il mio stop? Come già detto, ho pensato che fosse il caso di fermarsi per un periodo di riposo. Dopo 20 anni di carriera ad alti livelli avevo bisogno di prendermi una pausa, anche se rifiutare il Milan non è stato semplice. In ogni caso, tornerò con ancora più energia di prima, e il mio obiettivo è diventare il miglior allenatore d’Europa“.

 

Andrea Panzeri – Redazione MilanLive.it