Davide Santon (Getty Images)
Davide Santon (Getty Images)

Davide Santon nel corso del calciomercato estivo è stato considerato a lungo uno dei giocatori in partenza in casa Inter, ma poi è rimasto in seguito ad un chiarimento avuto con Roberto Mancini e domenica nel derby contro il Milan sarà sicuramente titolare sulla fascia destra difensiva. Il terzino 23enne in passato è stato accostato anche ai rossoneri, quando militava nel Newcastle United, ma si è trattato solo di timidi sondaggi e nulla di più. A gennaio è tornato a vestire la maglia nerazzurra e tra i suoi obiettivi c’è quello di diventare una bandiera del club.

 

Il quotidiano Tuttosport lo ha intervistato e a proposito del derby gli è stato chiesto se può già essere un appuntamento decisivo per il prosieguo della stagione di Inter e Milan: «No, dopo tre giornate non si potranno tracciare bilanci». Perdere o vincere il derby, comunque, avrà comunque un certo peso: «Sul piano dell’autostima, della fiducia che infonde il successo, a maggior ragione nel derby, di sicuro». Per quanto riguarda le sue condizioni ha spiegato: «Fisicamente sto benissimo, mentalmente pure. Sì, in vista di domenica sono carico a mille».

 

A Santon è stato anche chiesto di Mario Balotelli, suo amico ai tempi in cui entrambi militavano nell’Inter: «Il Milan gli ha dato una grande opportunità e Mario ha tutte le qualità per sfruttarla. E’ un’ottima persona, un collega al quale sono legato. Non ci siamo sentiti, l’ultima volta che abbiamo avuto modo di parlare eravamo in Premier. Domenica lo saluterò molto volentieri: il nostro rapporto, nato nelle giovanili nerazzurre, è forte e sincero».

 

Redazione MilanLive.it