Diego Lopez (Getty Images)
Diego Lopez (Getty Images)

Intervista esclusiva firmata Corriere dello Sport per uno degli inamovibili del Milan di oggi, un portiere che da quando è sbarcato a Milanello ha convinto tutti e collezionato solo prestazioni di alto livello. Diego Lopez, 33enne estremo difensore spagnolo, è alla seconda stagione con la maglia rossonera e si dice pronto a migliorare insieme a tutta la squadra per vincere e tornare ad alti livelli anche in Europa.

 

Le sue prime dichiarazioni sono sull’avvio della stagione, che vede il Milan stentare ancora un po’: “Dobbiamo lavorare tutti insieme e cercare di migliorare. Ora c’è il derby, una partita molto sentita che giocheremo al massimo delle nostre possibilità. In estate abbiamo lavorato tanto, ma per ora non si sono visti i risultati. Credo sia un problema psicologico, dobbiamo togliere di dosso la tensione e giocare con la mente sgombra. Inoltre dobbiamo sfruttare di più i nostri attaccanti, fare un gioco più rapido e utile. Io il migliore in campo? Fa piacere, ma ora lo siano anche gli altri. Donnarumma? E’ molto bravo, ha 16 anni ma sembra ne abbia almeno dieci in più”.

 

Parole d’elogio per Sinisa Mihajlovic, il neo tecnico che sembra aver convinto la piazza: “E’ un bravo allenatore, ha carisma, anche se è giovane ha l’atteggiamento da leader quasi politico, come i grandi tecnici che ho avuto in passato, da Mourinho ad Ancelotti. Ha uno stile efficace anche se schietto, nello spogliatoio è giusto dire ciò che si pensa chiaramente“.

 

Infine alcune considerazioni del portiere sul campionato di Serie A: “Sarà una stagione con molte più incognite rispetto all’anno scorso. La Juventus è forte ma ha cambiato molte cose, c’è da temere l’Inter a prescindere dal derby, ha fatto ottimi acquisti. Napoli e Roma già si conoscono come realtà. Mi piace molto anche la Fiorentina. Ci sarà da lottare per entrare in zona Champions e cominceremo giocando un gran derby“.

 

Redazione MilanLive.it