Luiz Adriano (getty images)
Luiz Adriano (getty images)

Giocare il derby di San Siro per la prima volta sarà un’emozione incredibile per molti questa sera, ma nelle rose di Inter e Milan sono presenti un gran numero di calciatori che di stracittadine se ne intendono, che ne hanno disputate alcune magari meno affascinanti e con una cornice di pubblico minore, ma che possono portarsi dietro un bagaglio di esperienza importante.

 

Come ci ricorda la Gazzetta dello Sport le rose attuali delle due squadre contano 450 derby già disputati; solo tre uomini non hanno ancora provato questa emozione, ovvero Jeison Murillo per l’Inter e i giovani Rodrigo Ely e José Mauri per il Milan. I rossoneri puntano sui propri uomini derby per eccellenza, come Luiz Adriano che a Donetsk ha fatto incetta con il Shakhtar battendo a più ripresa i piccoli cugini del Metalurg. Così come Juraj Kucka che tra Genova e Praga si è fatto valere con 7 successi su 12 incontri. O lo stesso Mario Balotelli, che a Manchester in maglia City vinse un derby per 6-1 che i ‘Red Devils’ ancora non dimenticano.

 

In casa Inter i grandi uomini derby sono i combattenti Felipe Melo e Gary Medel; il primo in Turchia si è fatto sempre valere con il Galatasaray, quando addirittura uno 0-0 con il Fenerbahce gli consegnò la vittoria matematica in campionato. Il cileno è stato l’hombre del partido in uno storico derby a Santiago tra la sua Univ. Catolica e l’Universidad de Chile: con una doppietta pazzesca ribaltò il match e diede la vittoria ai suoi. Il porta fortuna dell’Inter si chiama Adem Ljajic: in sei derby in carriera non ne ha mai perso nessuno.

 

Redazione MilanLive.it