Empoli, Saponara: “Al Milan non ho avuto il tempo di dimostrare il mio valore”

Riccardo Saponara (Getty Images)
Riccardo Saponara (Getty Images)

Riccardo Saponara rischia di diventare seriamente un rimpianto per il Milan. Il trequartista, riscattato integralmente dall’Empoli nella sessione estiva di calciomercato, sarebbe potuto essere l’uomo perfetto per Sinisa Mihajlovic da schierare dietro le due punte e continua ad impressionare con la maglia azzurra. Anche nella sfida di ieri contro il Napoli conclusasi sul 2-2, il classe 1991 ha messo in mostra tutte le sue qualità, trovando il terzo gol in tre partite di campionato e fornendo l’assist per il raddoppio di Pucciarelli.

 

Intervistato dagli inviati di Sky Sport, Saponara ha quindi parlato del suo momento di grazia ed ha commentato nuovamente la sua parentesi in maglia rossonera. “Sicuramente con la testa penso in grande, ma non credo sia un problema. Le belle parole mi danno una grande fiducia, mi caricano e mi inorgogliscono, ma quando vado in campo metto tutto da parte e penso solo a fare bene per questa società – ha dichiarato il fantasista dell’Empoli – Lo scorso hanno ho avuto qualche problema fisico per un paio di mesi e devo ringraziare l’Empoli che mi ha aspettato, mi ha fatto giocare ed ora i risultati stanno arrivando. Il Milan? Sicuramente era un ambiente diverso, e in quel momento c’era anche una situazione interna particolare. Penso anche che, dopo tre anni passati Serie B, passare in un grande club per un giovane non sia per nulla facile. Inoltre, mi è stato dato poco tempo e poca continuità per dimostrare il mio valore, mentre l’Empoli mi ha dato la possibilità di sbagliare e risbagliare anche quando la mia forma fisica non era delle migliori. Credo che la differenzia sia questa: qui non hanno avuto paura a puntare su di me“.

 

Andrea Panzeri – Redazione MilanLive.it