Gianluigi Donnarumma (getty images)
Gianluigi Donnarumma (getty images)

Il quotidiano Libero quest’oggi pone l’attenzione su alcuni post pubblicati su Facebook da Gianluigi Donnarumma in passato, quando aveva ancora 13/14 anni e probabilmente non pensava che alcuni suoi commenti potessero emergere in futuro. In effetti, se non fosse diventato a sorpresa il nuovo portiere titolare del Milan nessuno si sarebbe sognato di andare a spulciare il suo profilo per vedere cosa scriveva qualche anno fa.

 

Ai tempi Gigio si scagliò contro Massimiliano Allegri intimando Adriano Galliani a cacciarlo, ma anche contro l’Inter, Antonio Conte, Giorgio Chiellini e Francesco Totti. Ne aveva un po’ per tutti il talentuoso estremo difensore del Milan. Ovviamente nessuno vuole condannarlo per delle cose scritte sui social network, anche perché parliamo di qualcosa accaduto quando era ancora giovanissimo e perché ci interessa soprattutto cosa fa in campo quando difende la porta rossonera. Il profilo Facebook sembra comunque essere stato rimosso al momento visto che non si trova più rispetto agli ultimi giorni.

 

Il Milan sul proprio sito ufficiale acmilan.com ha difeso Donnarumma scrivendo questo comunicato: “È una delle poche certezze della vita. Non essere mai uguali a se stessi. Crescere significa sbagliare, rimediare, migliorare. Guardate Gigio e guardatelo bene: ma non le sue parate. Guardate il suo sorriso. Tenero, aperto, appena accennato: in quel sorriso c’è scritto che ha sbagliato ma che non perseverera’. Dietro una tastiera c’è sempre una ottava di goliardia in più. A qualsiasi età e soprattutto a quella in cui, 13-14 anni, Gigio canzonava questo e quello. Certo che ha sbagliato, ma a quell’età che altro si fa?”.

 

12195753_887316727990726_5160325106949310260_n

Senza nome

 

 

Redazione MilanLive.it