Alessio Cerci Keisuke Honda
Alessio Cerci e Keisuke Honda (Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – E’ un periodo difficile per diversi scontenti della rosa del Milan. Fra questi c’è certamente anche Keisuke Honda, che non è mai riuscito a convincere del tutto Sinisa Mihajlovic in questo avvio di campionato. Si aspettava di giocare di più, soprattutto con il passaggio al 4-3-1-2 e quindi con la possibilità di essere impiegato nel suo ruolo naturale di trequartista. Nonostante questo, il giapponese ha continuato a fare fatica tanto che il tecnico serbo è stato costretto inevitabilmente a cambiare modulo di gioco e passare al 4-3-3. Non solo: nelle ultime uscite è stato utilizzato con il contagocce, spesso nei minuti finali di gara, e questo non è proprio andato giù al nipponico.

 

Calciomercato Milan, il malcontento di Honda: cessione in vista?

Adriano Galliani, qualche settimana fa, aveva smentito una richiesta di cessione da parte di Honda. Forse è così, ma fatto sta che il giocatore non è contento. Lo ha confermato, ancora una volta, direttamente dal ritiro della Nazionale del Giappone, con cui diventa totalmente un altro giocatore. “La situazione non è facile, non non mi è mai capitato di andare in panchina per così tante partite. Ho cominciato a capire come si sente chi lo fa. Nel gruppo della Nazionale, fortunatamente, la mia situazione è differente“.

Le squadre interessate a lui di certo non mancano: diversi club di Premier League sarebbero sulle sue tracce, come ad esempio il West Ham, ma non è da sottovalutare l’ipotesi Liga BBVA con il Valencia pronto a farsi avanti. Una situazione, quella del giapponese, da monitorare con attenzione. Il Milan potrebbe pensare di cederlo per fare una notevole plusvalenza (Honda è arrivato a parametro zero dal CSKA), ma d’altra c’è la considerare l’importanza del giocatore soprattutto sul piano del marketing. Un aspetto sicuramente da non sottovalutare in casa Milan.

 

Redazione MilanLive.it