Ronaldinho Fluminense
Ronaldinho Gaucho (Getty Images)

A 35 anni, Ronaldinho non ha alcuna voglia di smettere, di divertirsi e di divertire con il pallone. Il fuoriclasse brasiliano, dopo le ultime esperienze con Querétaro (in Messico) e Fluminense, è pronto a ricominciare una nuova intrigante avventura. Il suo futuro potrebbe chiamarsi Major League Soccer: il campionato statunitense, in forte crescita, negli ultimi anni ha accolto numerosi campioni o ex, fra cui Didier Drogba, Andrea Pirlo, David Villa e Ricardo Kakà.

 

A confermarlo è stato lo stesso Ronaldinho, che ha così aperto le porte agli USA: “Conosco bene il campionato statunitense, ho molti amici che giocano lì oppure che ci hanno giocato in passato. Il calcio in USA è in grande crescita, c’è un gioco che mi piace. I miei amici mi hanno parlato bene della MLS, è un torneo che motiva tutti i calciatori. Anche i campioni, adesso, stanno iniziando a valutare il trasferimento negli Stati Uniti“, queste le sue parole riportate da Marca. 

 

Redazione MilanLive.it