Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (getty images)

Gianluigi Donnarumma è stato intervistato da Carlo Pellegatti per Sportmediaset e ha rilasciato diverse dichiarazioni interessanti in merito a questa sua avventura nella prima squadra del Milan che lo sta vedendo titolare a soli 16 anni. Queste le parole rilasciate dal giovane talento rossonero: “E’ molto difficile mantenere la tranquillità a 16 anni, giocare a San Siro, in un grande stadio ma è una mia forza, cerco di mantenere la tranquillità e andare avanti così. Il momento in cui mi hanno detto che avrei giocato io? Mi ha chiamato il giorno prima Magni (preparatore dei portieri del Milan ndr) e mi ha detto che avrei giocato. E’ stato veramente bello, non me l’aspettavo.

 

Gigio cita poi quella che secondo lui è stata la parata più bella finora: “Sicuramente quella su Felipe Anderson, dove poi dopo hanno fatto gol ma in fuorigioco”.

 

Successivamente ha così risposto quando gli è stato chiesto cosa rappresenta per lui Gianluigi Buffon: “E’ un punto di riferimento importante, anche perché lui ha esordito a 17 anni e quando ero piccolo era un grande esempio per me. Juventus-Milan? Sarà un incontro speciale, perché vedrò un grande portiere, il più forte di tutti i tempi secondo me. Sicuramente sarà un’emozione bellissima”.

 

Redazione MilanLive.it