Andrea Bertolacci Andrea Ranocchia
Andrea Bertolacci e Andrea Ranocchia (Getty Images)

Prima le critiche per i 20 milioni sborsati dal Milan, poi i primi dubbi tattici. Infine gli infortuni, ben tre da inizio stagione. Un calvario bello e buono quello che Andrea Bertolacci sta attraversando negli ultimi mesi, quelli che lo hanno portato dall’essere un ottimo titolare al Genoa ad un elemento importante nella realtà rossonera. Il centrocampista romano, annunciato come uno dei fiori all’occhiello della campagna acquisti, non riesce ad uscire dal tunnel dei problemi muscolari, sorti proprio nel momento in cui sembrava potesse sbocciare.

E’ di ieri la notizia di una ricaduta muscolare, un nuovo dolore al bicipite femorale della coscia, sorto al termine della prima seduta d’allenamento svolta in gruppo. Si tratta del terzo infortunio, dopo la lesione all’adduttore in Nazionale e quella al bicipite durante Lazio-Milan. Evidentemente il guaio non era scomparso del tutto, anzi, è stato capace di bloccare nuovamente lo sfortunato Bertolacci, che salterà al 100% la Sampdoria e che dovrà attendere nuovi e accurati controlli per capire quanto ancora dovrà restare al palo. Un peccato davvero, visto che Sinisa Mihajlovic era pronto a lanciarlo titolare già domani sera nel 4-4-2, modulo che lo avrebbe letteralmente rilanciato come mediano centrale, al fianco di un regista come Riccardo Montolivo e trovando l’ex genoano assolutamente a suo agio.

 

Redazione MilanLive.it