giacomo bonaventura
Giacomo Bonaventura (getty images)

Sinisa Mihajlovic tira un sospiro di sollievo; aveva detto che sarebbe stato disastroso perdere la gara di ieri in casa contro il Crotone, e c’è da dire che tale ipotesi non si è rivelata così impossibile. Grande gara della squadra calabrese nel match di Coppa Italia, sostenuta da 5 mila straordinari e rumorosi tifosi giunti dal Sud Italia e non solo. Alla fine la spunta il Milan ai tempi supplementari, grazie all’inserimento dei big nel finale di match.

1-1 scialbo dopo 90′, deciso dalle reti di Luiz Adriano, tra i meno peggio in campo, e dell’attaccante ospite Ante Budimir, entrato dopo una ventina di minuti al posto dell’infortunato Palladino. Troppo imbottito di riserve e di calciatori poco stimolati, il Milan ha rischiato grosso, creando poco e lasciando anche spazi in ripartenza che potevano diventare micidiali contro il 3-4-3 di Ivan Juric, abile a mettere in difficoltà il reparto di Cristian Zapata e compagni.

La vittoria in realtà è anche merito di Adriano Galliani, che ieri mattina ha imposto al suo tecnico di inserire nella lista dei convocati due big come Jack Bonaventura e Riccardo Montolivo, proprio gli uomini chiave nella vittoria di ieri ai supplementari: il jolly di centrocampo su punizione ha trafitto il pur bravo Cordaz con un destro liftato, mentre il capitano ha servito l’assist vincente per il 3-1 di M’Baye Niang, altro titolare lasciato fuori all’inizio. Come scrive la Gazzetta dello Sport, se Silvio Berlusconi fosse stato ieri a San Siro, si sarebbe complimentato di nuovo con i suoi avversari.

 

Redazione MilanLive.it