bacca niang
Carlos Bacca e Mbaye Niang (Getty Images)

Bocciato forse definitivamente il 4-3-3, il Milan tornerà a giocare come meglio sa nel prossimo match di campionato. La squadra di Sinisa Mihajlovic ieri, per cercare di piazzare al meglio una formazione imbottita di esuberi e seconde linee, è tornata a proporre il modulo utilizzato fino a qualche settimana fa, con risultati però piuttosto scarsi. Non ha funzionato contro il Crotone il tridente con due mezze punte, Suso e Keisuke Honda, ad agire ai lati di Luiz Adriano. Ne è scaturita una prestazione offensiva evanescente, tanto che il gol del vantaggio segnato dal numero 9 brasiliano nasce da una verticalizzazione di Andrea Poli, uno dei pochi a proprio agio con il suddetto modulo.

Domenica sera a Modena contro il Carpi dunque si tornerà al 4-4-2; secondo Tuttosport la squadra rossonera dovrà dimenticare l’intoppo tattico di ieri in coppa e concentrarsi di nuovo sul modulo che tanto bene ha funzionato contro la Sampdoria nell’ultima giornata. Molto probabile che Mihajlovic confermi proprio in massa l’undici che ha rifilato quattro reti ai doriani, puntando nuovamente sulla coppia Bacca-Niang affiancati ai lati dall’estro di Alessio Cerci e dalla versatilità di Giacomo Bonaventura.

 

Redazione MilanLive.it