Carlos Bacca
Carlos Bacca (Getty Images)

Milan scialbo, lento e prevedibile, soprattutto in attacco. La sintesi delle pagelle assegnate dalla Gazzetta dello Sport quest’oggi può benissimo essere questa, viste le prove opache dei centravanti e degli uomini offensivi, coloro che avrebbero dovuto mettere a ferro e fuoco la difesa del Carpi. Invece la bella figura l’anno fatta i semi-sconosciuti ragazzi di Fabrizio Castori, trascinati da un Marco Borriello in versione leader.

Attacco nullo come detto, con Carlos Bacca e Alessio Cerci piuttosto insufficienti per le rispettive prestazioni opache, ma anche la difesa ha sofferto l’entusiasmo dei padroni di casa. Alex e Alessio Romagnoli in confusione, Ignazio Abate ha perso spesso il duello sulla fascia con uno scatenato Letizia. Come al solito la bella figura l’ha fatta Gigi Donnarumma, di nuovo tra i migliori per un paio di interventi decisivi capaci di evitare una figura ancor più negativa alla formazione di Sinisa Mihajlovic, ma anche Giacomo Bonaventura, il jolly che ha tentato di salvare la baracca ma brancolando nel buio.

 

carpi milan pagelle
Le pagelle di Carpi-Milan (foto gazzetta)

 

Redazione MilanLive.it