Giacomo Bonaventura
Giacomo Bonaventura (©Getty Images)

Domani sera il Milan sfiderà al Marassi la Sampdoria, nel match valido per gli ottavi di finale di Coppa Italia. I rossoneri hanno avuto la fortuna di capitare nella parte destra del tabellone, quella delle ‘clamorose sorprese’. La prima è stata ieri, quando il Genoa in casa è stato sconfitto dall’Alessandria per 2-1 dopo i tempi supplementari; quest’oggi invece altri due pronostici ribaltati clamorosamente: la Roma ha perso in casa dopo i calci di rigore contro lo Spezia, mentre la Fiorentina è stata battuta al Franchi dal Carpi per 1-0.

I più maliziosi potrebbero pensare: “Coppa Italia talmente sorprendente, che domani contro la Sampdoria potrebbe passare il turno anche il Milan”. E visto l’andamento tutt’altro che positivo dei rossoneri, solo due punti nelle ultime due sfide contro Carpi e Hellas Verona, non c’è da essere molto positivi. Resta comunque il fatto che domani vincere sarà fondamentale per il Milan perché, nel caso passasse il turno si troverebbe la strada per la finale parecchio spianata. Sarà il Carpi l’avversario ai quarti di finale e, qualora si superasse anche questo turno, ci si troverebbe di fronte la vincente di Spezia-Alessandria.

Il ritorno in Europa potrebbe passare anche da una vittoria della Coppa Nazionale, obiettivo che al Milan manca dalla stagione  2002/2003 e nella storia del club è stata alzata solo 5 volte (appena 2 nell’era Berlusconi).

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it